martedì 17 maggio 2011

Sull'estinzione dei giovani

Il CENSIS ha appena dato i risultati di un'analisi relativa alla popolazione giovane dell'Italia secondo la quale i giovani italiani sono destinati ad estinguersi nei prossimi dieci anni, per cui urge una riflessione sulle cause della prossima estinzione del giovane homo sapiens italicus e sulle eventuali soluzioni.
Che fine faranno i giovani?
«La teoria meno falsa dal mero punto di vista scientifico è quella del probabile impatto di un grande meteorite in Italia nei prossimi anni.
Il gran corpo celeste conterrebbe sostanze in grado di debellare la "speranza", l'unica vera risorsa che resta ai virgulti italici», sostiene un sociologo, archeologo, paleontologo e scienziato di spessore internazionale come Gyro Gearloose.
«In realtà, sarà il darwinismo a sterminare i giovani: la teoria evolutiva, applicata fino alle sue ultime conseguenze, fa sì che l'unico scenario plausibile del futuro consista in un'Italia assolutamente gerontocratica, in cui anche l'ultimo dei professori universitari o dei sottosegretari avrà come minimo 82 anni», è l'opinione del giuslavorista Jimmy Andatealavorare, «co.pro., co.co.co. e co.co.pro. faranno tutto il lavoro sporco».
«Penso che la politica avrà un ruolo chiave in questa vicenda», fa sapere un anonimo parlamentare e primo ministro settantacinquenne.
«La mancanza di giovani ci obbligherà ad importare giovani gnocche dall'estero», si può leggere in uno scherzoso comunicato stampa della Farnesina.

11 commenti:

  1. ci sarebbe da ridere se non fosse tutto tremendamente vero :o) (compresa la storia del meteorite.... pare cada il 21 maggio prossimo venturo)

    RispondiElimina
  2. Hai ragione kermit, sarebbe divertente ma è...un'orrenda verità... Finchè si finisce di studiare...poi tirocini,esami di stato,giro di clientela...stabilità economica (un sogno impossibile)..
    Si supera l'età della fertilità...e diventa difficile se non impossibile procreare..niente bimbi..ergo niente giovani!

    RispondiElimina
  3. Dei giovani non sa che farsene niente nessuno. Come degli altri ovviamente.
    La politica usa tutti come schiavi, giovani o anziani che siano.
    L'unica cosa giovane che serve è la gnocca fresca.
    Bunga.

    RispondiElimina
  4. @kermit e Artemisia: tra veri meteoriti e scadenza biologica dell'età fertile mi avete fatto passare la voglia di essere giovane... O_#
    @Gianni:Bunga a tutti, allora!!!

    RispondiElimina
  5. L'intruso..mi spiace!!!! Purtroppo sono pensieri che i ''giovani''/ragazzi fanno...almeno quelli che sperano di diventare finalmente 'adulti' in tutto...e non solo sulla carta d'identità...
    Dai..mai abbandonare la voglia di vivere e lottare..speriamo..''che un domani sia migliore''... Un saluto

    RispondiElimina
  6. l'unica cosa confortante è che per sopperire alla carenza di giovani l'Italia dovrà diventare forzatamente multiculturale. Se lo farà tentando di reprimere gli immigrati si troverà colonizzata, l'unica speranza resta la vera integrazione... gli italiani dovranno quindi imparare a guardare al di la del loro orticello. Non è una cattiva notizia.

    RispondiElimina
  7. @Artemisia e Anch3Basta: sono commenti come i vostri che mi danno nuova speranza...

    RispondiElimina
  8. in estinzione, in fuga o ridotti a fantasmi

    RispondiElimina
  9. riuscira il bipede " pensante" ad arrivare come nei film di fantascienza quali i " i figli degli uomini" ?
    se "si impegna " -e credo che ce la sta mettendo tutta per arrivare lì- può farcela, siamo già da anni a quegli scenari.
    un bacione
    ro

    RispondiElimina
  10. leggere il romanzo di P.James.
    oppure ma sarebbe meglio entrambi, vedere il film:

    http://www.mymovies.it/film/2006/ifiglidegliuomini/

    ps il problema nn riguarda solo i giovani o i bambini ,va dai vecchi a quelli che stanno per nascere, o che son gia nati piu o meno piccoli o adulti.

    RispondiElimina
  11. Dovrei leggere il libro, allora...

    RispondiElimina