giovedì 7 luglio 2011

Mala-Femen

La situazione politica italiana è talmente ingarbugliata che solo una rivoluzione potrebbe riportare un po' d'ordine nel paese. Un cable di Wikileaks rivelerebbe un'ipotesi della CIA: fondare una cellula di Femen in Italia per iniziare a dare agli italiani nuovi strumenti di dissenso politico. Femen è l'associazione di giovani ucraine che esprimono forti critiche al governo del proprio paese, manifestando in topless ed in abiti succinti.
Simulacro di politica in topless
«Belle donnine nude sarebbero un richiamo impressionante per gli italiani», si legge nel documento, «abituati fin da bebè a suggere da seni che vogliono abbandonare il più tardi possibile».
«L'opinione pubblica italiana ha bisogno di una scossa che può essere data solo da un bel paio di seni all'aria», rivela Maria Tettenko«visto che l'ideologia in politica non ha più nessun appeal, abbiamo deciso di convertirci in quel qualcosa in più di un "carro di buoi" che possa "tirare" gli italiani fuori dalla situazione in cui si trovano».
«Superiamo il concetto di rivoluzione dal basso con lo step successivo: la rivoluzione delle parti basse, è il nostro slogan».
«Il nostro terrorismo femminismo darà risultati: lo sanno tutti che gli uomini guardano solo nelle scollature mentre parliamo con loro, circostanza che ci permetterà di agire praticamente indisturbate», conclude la leader ammiccando.

9 commenti:

  1. idea geniale direi :) cliccabile ;)

    RispondiElimina
  2. se non vedo almeno una quarta abbondante non avranno comunque il mio voto!

    RispondiElimina
  3. ...non mi sembra la strategia giusta contro Silviontolo...quello non aspetta altro... :)

    RispondiElimina
  4. @Anch3Basta: Grazie Zio!!!
    @kermit: io sono del parere che oltre la quarta non c'è amore... però tutto il resto sì...
    @FruFru: sì, forse alla CIA non ci hanno pensato benissimo...

    RispondiElimina
  5. L'idea mi sembra controproducente, come già si è detto. Però magari io lo dico solo per invidia nei confronti delle tettone.

    RispondiElimina
  6. Questo post parte da un'idea: il femminismo di oggi ha bisogno del corpo della donna per fare breccia? Si vive un'involuzione politico-sociale in riferimento al corpo della donna? Si usa l'argomento scherzoso del complotto internazionale e delle nuove rivoluzioni guidate dalla CIA semplicemente per riflettere su questo tema...

    RispondiElimina
  7. Si si,era chiaro. D'altronde, voglio dire, vivendo in Italia e considerando gli ultimi eventi di Bunga Bunga, postriboli e menate simili, non potevano non essere chiare le tue intenzioni.

    RispondiElimina
  8. [...]Questo post parte da un'idea: il femminismo di oggi ha bisogno del corpo della donna per fare breccia?[...]

    Il corpo di una donna non è oggetto in vendita e dal momento che il movimento femminista stesso arriva a questo escamotage per attirare l'attenzione del porco uomo, perde totalmente di valore e di peso dimostrandosi debole.

    RispondiElimina