mercoledì 13 aprile 2011

Codice Penale: per molti, ma non per tutti

«Oggi, in Parlamento, si è consumata l'ennesima violenza sullo "Stato di Diritto", che in nessun momento ha dimostrato di essere consenziente», ci spiega il Prof. De Iure Condendo, consulente del PD in materia di Giustizia (è l'uomo responsabile del fatto che tutti i leader del Partito Democratico non sappiano quasi niente sulla materia, perché non ha ancora deciso quale dovrebbe essere la linea da seguire).
Se no, Alfano non lo capisce
Con un colpo di coda all'ultima votazione sono stati introdotti nuovi reati nel Codice Penale.
Con l'introduzione del Titolo IX-bis del Libro II del Codice Penale,  la cui rubrica sarà "Dei delitti in cui il buon costume è un optional", sono stati creati tre nuovi reati:
1) Violenza sessuale democratica: quando si consumi un rapporto sessuale con la Democrazia o la Giustizia al fine di fare i propri comodi con una o entrambe;
2) Atti osceni nella televisione pubblica: quando in una rete RAI venga trasmesso un programma che fa dell'oggettività un inutile orpello con il solo fine di dare una visione distorta e filogovernativa della realtà;
3) Bacio della morte: atto libidinoso volto a creare rapporti di intimità che ingenerano l'aspettativa di un lavoro in tv.
Ovviamente, tali reati sono stati subito inseriti nella nuova disciplina della "precrizione breve", per cui essere incensurato sarà una garanzia quasi certa d'impunità.
Il ministro Alfano si dimostra soddisfatto per questa grande riforma processuale "a tutto vantaggio della legalità": «Oggi ho anche scoperto che il Codice Penale è chiamato Codice Rocco in onore del suo ideatore e non come omaggio al grande Siffredi, però da oggi sarà conosciuto come "Codice Rocco e i suoi fratelli", vista la necessità di rapporti da famiglia allargata per ottenere benefici in questo paese».

7 commenti:

  1. rendi meno forte il cazzotto allo stomaco del diario di oggi..

    dovresti fare un bis a questo post, del tipo:
    Alfano ( altro nome molto molto " siciliano" , nodo commissione pellegrino docet)

    albano?
    no no alfano,alfano ...
    colui che fece brillante e rapidissima carriera,volto giovane dei lodi fra le lodi, tanto da diventare delfino delfino e..
    e ufficialmente da oggi 13 aprile 2011, chiatti chiatti piano piano , infilarlo in quel posto a tutti i contendenti alla successione.. il nuovo cavaliere designato dal piu noto datore di lavoro dello stalliere.

    tu dirai che poteva andarci peggio perchè la successione vera ai troni, trote docent , ma anche docenti ( della scuola radio elettra torino), avviene dentro la stessa famiglias.. sicchè almeno regina Marina ce la siamo risparmiata ( forse..ma intanto non fa differenza..che stiano davanti o dietro,sempre di questi qua è il paese,mica nostro)


    un saluto a te e a tutti
    :-)

    RispondiElimina
  2. famiglias è sicuramente uno dei vari milioni di refusis, pardon refusi, ma devo scappare

    RispondiElimina
  3. Ci penserò... è una buonissima idea...

    RispondiElimina
  4. ...ti ho risposto, però sul mio blog . ma era giusto che venissi a risalutare anche dalle tue parti.
    saluti belli a te e a tutte/i
    (*_*)

    RispondiElimina
  5. ps
    che "figurine" stai rintagliando per la nuova pagina di oggi?
    (*_^)

    RispondiElimina
  6. Ho una bella idea per una foto...

    RispondiElimina
  7. non vedo l'ora di ri-gustarti
    ..
    a piu tardi
    :-)

    RispondiElimina