domenica 26 giugno 2011

Interesse matrimoniale

Le nozze da sogno del ministro Carfagna con l'imprenditore Mezzaroma si sono svolte in una data più o meno identica a quella che ha significato molto per i gay di tutto il mondo (il 25 giugno 2011) grazie all'approvazione del matrimonio omosessuale a New York. Tale coincidenza può essere meglio spiegata dalla professoressa Libera Cazzata, esperta di femminismo, gossip e complotti internazionali.
Mara sposa come un gay Usa
«Mara ha fatto quello che ci si aspettava da lei», ci spiega la Prof. Cazzata, «nella sua veste di ministro delle pari opportunità, cioè promuovere la sacra unione del matrimonio in tutte le salse».
«È ormai evidente che i matrimoni omosessuali saranno il futuro dell'umanità. In tal senso, un provvedimento legislativo di cui si vocifera da pochi giorni nelle aule e nei corridoi del Parlamento italiano: si consentiranno finalmente le nozze gay in Italia, ma gli sposi (o le spose) dovranno essere bruttini e spiantati».
«Visto che i matrimoni gay sono "costituzionalmente sterili, stante l'incapacità di procreare" (così come dichiarava il ministro qualche anno fa), possono essere utilizzati per fare un po' di sana eugenetica: i matrimoni eterosessuali garantirebbero, quindi, il perpetuarsi della specie nella sua migliore versione attraverso incroci tra starlette ed imprenditori, miss e politici, veline e calciatori».
«La partecipazione come testimone di una persona con il doppio dei tuoi anni, che ti ha aiutato a fare carriera in cambio di improbabili favori sessuali, dovrebbe marcare la dicotomia tra i due tipi di matrimoni, senza dimenticare l'esistenza dell'amore "puro" in uno solo dei due».
«La figura del matrimonio d'interessi sarà abolita, subentrando la nozione di interesse matrimoniale: se il proprio partner può garantire solo una vita piena d'insulti omofobi e scevra di soddisfazioni economiche e politiche si propenderà sempre per il matrimonio omosessuale, mentre l'interesse a mantenere o a creare dal nulla un elevato status sociale darà luogo ad un matrimonio eterosessuale tra belli, ricchi e famosi, che avranno una splendida prole».

12 commenti:

  1. ordunque sei anche TELEPATICo!
    mi spiego:
    oggi leggendo di uqesto avvenimento, mi era venuto da chiederti e te lo stavo lasciando, di fare un pezzo dei tuoi su quel velo surreale e tanto di confetti" pelino" parlamentari.
    poi mi sono azzittita ,mi sono detta : e sù ro' , nn frantumare gli zebedei come tuo solito

    HO FATTO BENISSIMO!

    che gusto leggere il tuo pezzo !
    :-)
    bacione
    ro

    RispondiElimina
  2. Quindi i matrimoni gay potrebbero diventare il nuovo strumento di selezione della specie adottato dalla destra.....caspita.
    I belli portano avanti la "razza" (fra viroglette perchè la razza è umana e basta)mentre i brutti potrebbero sposarsi e porre fine alla bruttezza nel mondo non procreando.
    Ho i brividi....

    RispondiElimina
  3. http://gionata.files.wordpress.com/2008/07/tesi-di-laurea_anrea-puggelli.pdf

    RispondiElimina
  4. consiglio per tutti : vedere il film i figli degli umani e ogni film e libro di fantascienza di Huxley Dick e simili

    il bersaglio " imperiale " (=Usa) non e' "l' identita' " ma la famiglia intesa come cellula sociale di " resistenza " dal momento che l' unione eterosessuale e' l' ovvio luogo dove nascono i nuovi sudditi intorno e per i guali i due genitori sono disposti a lottare per il futuro .

    tutto il resto " l'mosessualita' " o anche solo il puro edonismo sessuale essendo individuale sterile e collocato nel presente va molto meglio perche' non crea punti di opposizione politica...a lmassimo prodotti di mercato frai quali anche il palco delle vari lady gaga o i prodotti di bellezza di settore o i prodotti chirurgici di settore o le alimentazioni bar divertyimenti di settore ...sei finito quando incominci a settorializzare la difesa dell'uomo(principlamente speculare ai diktat di mercaro) , in quanto uomo gay o uomo lesbica o uomo pedone o uoo consumatore o uomo lavoratrice o uomo precario o uomo micro uomo di settore

    Naturalmente c' e' il prezzo della " sterilita' " ma l' impero e ' anche maltusiano .

    Se l' impero non dominasse l' intero mondo la sterilita' dei sudditi sarebbe per lui autolesionistica , ma se l' impero domina su tutto il mondo la " sterilita' " o quanto meno il trasferimento della opzione riproduttiva fuori dalla famiglia e' la migliore opzione pe r garantire la sopravvivenza del sistema

    in altre parole stanno selezionando un' umanita' nuova .. era l afantascienza ma non lo è più ,siamo la fantascienza , siamo all' androgino pecora.

    RispondiElimina
  5. Già! Belli ricchi e famosi...

    RispondiElimina
  6. Grande!

    Grazie mille per il commento... ti ho arricchito :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  7. Siccome sono (evidentemente) coinvolto nell'argomento (ed evitando di plaudire al tagliente sarcasmo, già apprezzato dagli altri utenti), volevo solo precisare che il ministro (si noti la lettera minuscola), qualche anno fa, non disse che i matrimoni per gli omosessuali erano costituzionalmente sterili (per via della sterilità), ma disse - senza mezzi termini - che erano gli omosessuali stessi ad essere costituzionalmente sterili. Il che conferma(va), in pieno, le sue origini politiche di estrema/radicale destra. Oggi, le sue posizioni (non sessuali) sono lievemente cambiate, avendo lei stessa dichiarato pubblicamente di essere stata, per tanto tempo, vittima dei suoi pregiudizi, non si espone più in maniera totalmente negativa su una eventuale legge sui PACS (o qualcosa del genere) ed è arrivata persino ad appoggiare la legge contro l'omofobia (che io non condivido) della parlamentare Concia. Non so se sia un cambiamento di facciata o reale, ma tant'è.

    RispondiElimina
  8. @ro: non solo sono telepatico, sono anche bello, ricco, intelligente e sensibile... parlando di cose serie, grazie per la tesi (magari dovrei pubblicare anche la mia) e per la nuova locuzione "androgino pecora"...
    @NKW: hai capito tutto, ma adesso stai attento...
    @nino: che te lo dico a fare...
    @lario: grazie bello! ciao!

    @Johan (ma il tuo nome viene da qua?? http://www.seriesyonkis.com/serie/monster/ Mi consigli di vederla?): fai bene a precisare, la satira serve esclusivamente a parlare di temi più seri, fungendo da "spaccanoci"... poco si può aggiungere su quello che hai detto del ministro... ovviamente mi sono divertito a manipolare la sua dichiarazione di qualche anno fa, manipolo tutto per deformazione professionale... mi fa sempre piacere che passi...

    RispondiElimina
  9. Sì, la serie è quella, io ho comprato (a suo tempo) il manga, anche se alcuni numeri mi mancano, dato che la GENTILISSIMA Planet mi ha fatto il piacere di non ristampare i numeri esauriti (nonostante le forti pressioni). Della serie: VOGLIA DI OMICIDIO MODE ON. Ps: in ogni caso, come nella stragrande maggioranza dei casi, il manga è molto meglio dell'anime, perché ti da meglio il senso dell'orrido e dello smarrimento in cui si piomba nell'attraversare i meandri delle menti malate dei due gemelli. In ogni caso, direi che valga la pena vederlo. In lingua originale coi sottotitoli, possibilmente :)

    RispondiElimina
  10. non vorrei sembrare insensibile all'ammmmore con 4 emme ma se il perpetuarsi della specie deve passare per forza per alcuni matrimoni eterosessuali allora sono in trepidante attesa dell'estinzione. O è già avvenuta e non mi avete detto niente?

    RispondiElimina
  11. No, Antò, purtroppo ci siamo ancora tutti, belli e brutti...

    RispondiElimina
  12. ah ecco! dicevo io che non me l'ero persa. ;-)

    RispondiElimina